Interviste

Giovanna Scozzese: “La creatività è vedere il mondo da una prospettiva diversa”

Alessia
Scritto da Alessia

Abbiamo intervistato una nuova finalista alla Biennale MArteLive, nella sezione Video Arte: Giovanna Scozzese.

Nasce ad Avellino nel 1997. Nel 2016 consegue il diploma di grafica pubblicitaria presso il “Liceo Artistico P.A De Luca”, iscrivendosi successivamente all’Accademia RUFA (Rome University Of Fine Arts), dove attualmente frequenta l’ultimo anno di fotografia. L’interesse per la fotografia nasce dalla voglia di scoprire i dettagli che ci perseguitano ogni giorno, dalla voglia di creare non solo qualcosa di statico ma di dare forma all’immagine anche nel movimento.

PIATTO VUOTO
Questo Progetto nasce a scopo universitario che ha come tema “l’acqua”. La video art proposta si concentra sul vuoto (rappresentato dal piatto) che ci accompagna ogni giorno e viene colmato dall’acqua. L’acqua, al tempo stesso, è disertrice e viene “mangiata” da una figura riflessa che ci condurrà alla verità, ossia un vuoto grande che non potrà mai essere colmato in nessun modo

Ci racconti l’esperienza con MArteLive? Perché hai deciso di partecipare e quali sono le tue aspettative sulla finale?
MArteLive è stata un’esperienza positiva dal punto di vista artistico, dove ho avuto modo di conoscere i lavori degli altri partecipanti e credo che sia sempre bene poter imparare altro osservando.

Come si sta sviluppando la tua attività artistica? Quali sono i tuoi prossimi obiettivi?
Sono quasi alla fine del mio percorso di laurea alla Rufa (Rome University Of Fine Arts), in questi tre anni a Roma ho avuto la possibilità di conoscere tante persone con cui ho potuto non solo condividere il mio tempo, ma anche i miei progetti. I miei prossimi obiettivi? Vorrei provare ad entrare nel mondo del cinema e magari creare un collettivo con alcuni miei amici.

Cosa significa per te la parola creatività?
Creatività è vedere il mondo da una prospettiva diversa.

Se non avessi fatto questo lavoro, cosa avresti voluto svolgere?
Ho sempre sognato di lavorare nel mondo dell’arte, in particolare modo nella fotografia, ma pian piano mi sto appassionando sempre di più al cinema e alle sue forme.

Quale artista, non del tuo campo, del passato o del presente, è stato per te fonte di ammirazione e ispirazione?
Cerco sempre di prendere ispirazione da vari artisti, spesso mi concentro sulla loro poetica. Tra i tanti c’è Egon Schiele, per la sua estetica e la sua delicatezza di rappresentare le cose.

Il creautore

Alessia

Alessia

Veneta di nascita (ma vivo a Roma da 10 anni), sono appassionata, abbastanza in questo ordine, di: Steve Jobs, tutto Beatles, Al Pacino, Emma Stone e, da poco, anche di Bruno Mars. Naturalmente amo da morire scrivere, e osservare. Sono curiosa dei nuovi linguaggi contemporanei, in tutte le verie forme.

Loading Facebook Comments ...