Interviste

commON Music, il progetto musicale per gli artisti emergenti

Alessia
Scritto da Alessia

commON Music è un’iniziativa finanziata con risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione e del PO Puglia 2014/2020 nell’ambito del progetto PIN – Pugliesi Innovativi.

commON Music è la piattaforma pensata per generare benefici sia agli artisti sia ai loro fan.

Come funziona? commON Music dà la possibilità agli artisti selezionati di raccogliere le risorse necessarie per lanciare il proprio progetto attraverso una campagna di crowdfunding, ma allo stesso tempo consente ai “Supporter” di ascoltare l’anteprima dei brani caricati e decidere quali artisti sostenere.

Abbiamo intervistato Giuseppe Labbruzzo, ideatore del progetto, che ci racconta come l’idea di commON Music sia nata una sera di tanti anni fa….

Quando è perché è nata l’esigenza di creare il progetto commON Music?
Una sera sul comodino avevo posato un opuscolo sulle edizioni musicali sopra un libro che trattava di investimenti finanziari, lo sguardo è caduto su quella combinazione casuale e in un secondo mi si è aperto un mondo nella mia mente, è successo circa 10 anni fa.

Da allora ho iniziato a pensare alle canzoni come a delle società quotate in borsa.
commON nasce dall’esigenza di creare una rete sana intorno agli artisti (un management professionale e Supporter attivi) e di dare agli “investitori” un motivo in più per credere nei progetti artistici.

Ci puoi spiegare in cosa consiste?
commON Music è un piattaforma di crowdfunding innovativa che lavora sui progetti musicali selezionati, su due fronti distinti ma convergenti.

– 1° fronte: artisti, musicisti e band creano una propria campagna per acquisire nuovi fan, al fine di raccogliere le risorse necessarie per promuovere e lanciare sul mercato un prodotto professionale e competitivo che, nelle sue varie fasi, verrà seguito dal nostro management.

– 2° fronte: il sostenitore è un “Supporter” attivo del progetto contribuendo al suo sviluppo, oltre che economicamente, anche attraverso azioni promozionali coordinato e assistito dal team di CM.

Il “Supporter” riceve in anteprima il merchandising esclusivo dell’artista e inoltre potrà ricevere una quota degli eventuali proventi editoriali maturati dalle opere musicali, oggetto delle campagne – se viene raggiunto il “bonus editoriale”.

La scelta di usufruire di una piattaforma di Crowdfunding per aiutare i giovani artisti, da cosa è scaturita?
Il crowdfunding è il mezzo che utilizzo per costruire intorno agli artisti una rete sana e dare la possibilità agli investitori di poter ricevere il massimo da un progetto.

Quali sono i benefici che un musicista trova all’interno di questo progetto? Qual è la differenza con le major (e quali sono i vantaggi?)
Nuovi budget, nuovi fan e un management personalizzato; inoltre una rete coordinata intorno al progetto.
Siamo molto più piccoli di una major, anzi paragonati siamo invisibili, quindi possiamo andare ovunque e velocemente.

Qual è, secondo te, la marcia in più delle nuove proposte della musica emergente oggi, rispetto a 10 anni fa?
Non penso che la musica attuale abbia una marcia in più sinceramente. Penso che il mercato discografico sia completamente cambiato in positivo per i piccoli che hanno passione e talento e possono davvero arrivare ovunque. Come noi.

Cosa ti colpisce, oggi, di un emergente?
I testi e l’armonia per me sono fondamentali, ma io sono pop, ascolto pop e vivo pop!

Il tuo prossimo obiettivo…
Aprire un ristorante di pesce crudo su un’isola greca.

 

Web: commonmusic.it

FB: commON Music

Instagram: @commonmusicitaly

Youtube: commON Music

Il creautore

Alessia

Alessia

Veneta di nascita (ma vivo a Roma da 10 anni), sono appassionata, abbastanza in questo ordine, di: Steve Jobs, tutto Beatles, Al Pacino, Emma Stone e, da poco, anche di Bruno Mars. Naturalmente amo da morire scrivere, e osservare. Sono curiosa dei nuovi linguaggi contemporanei, in tutte le verie forme.

Loading Facebook Comments ...