Articoli

Creatività Liquida: ricette, drink e cinema

Creatività Liquida
Scritto da adminsimo

Scopri ogni giovedì una ricetta ispirata ai film del cinema.

Cinema, cocktail, design e creatività

30 Ricette, 30 barman e barlady, 30 film. La creatività incontra la mixology che incontra il cinema, proponendo alle nostre papille gustative cocktail inediti, ispirati alle pellicole del cinema più famose.

Si è concluso il “Roma Whisky Festival“, appuntamento imperdibile per aziende addetti ai lavori, appassionati e neofiti del settore. All’interno della rassegna è nata un’iniziativa creativa davvero interessante, tanto da ispirarci questa rubrica “Creatività Liquida”. L’organizzazione ha infatti coinvolto circa 30 barlady e barman i quali hanno proposto all’interno della rassegna 30 cocktail inediti ispirati alle pellicole del cinema. Dal momento che la nostra redazione ha da sempre una forte passione per le contaminazioni, “non potevamo non condividere”.

Il Festival ogni anno ospita importanti personalità internazionali, numerosi brand di spicco, oltre 2000 etichette, appuntamenti formativi e una suggestiva area bar. Tutto si svolge all’interno di una location prestigiosa “Il Salone delle Fontane” nel quartiere Eur.

Quest’anno, noi di vivicreativo, ci siamo appassionati all’interessante abbinamento “creatività e whisky”. Da sempre questa bevanda ispira creativi di tutto il mondo e questa edizione ha aperto le porte al mondo del design e dell’architettura, ospitando una mostra di modelli, contenuti digitali e tavole architettoniche, prodotte dallo studio di Glasgow “Three Sixty Architecture“, riguardanti il progetto di costruzione di una distilleria ad Edimburgo.

Vi lasciamo in compagnia della prima ricetta “Autumn in New York” di mario Farulla.

Buona lettura

Ricetta #1, dal film Autumn in New York

locandina autumn in new york

“E adesso cosa ne facciamo di questo momento che stiamo vivendo?”

(Charlotte dal film Autumn in New York)

Cocktail Autumn in New York

di Mario Farulla

Mario Farulla

Mario Farulla – barmanager del Ristorante Baccano di Roma

Un cocktail ispirato all’omonimo film drammatico del 2000, diretto da Joan Chen e interpretato da Richard Gere, Winona Ryder e Anthony La Paglia.

Il film racconta la storia d’amore tra Will Kene (Richard Gere), uomo maturo e apparentemente distaccato, e Charlotte (Winona Ryder), una giovane e bellissima ragazza, figlia di una vecchia fiamma di Will. La pellicola, ispirata ad un grande classico del cinema “Love Story”, ottenne molte critiche negative e addirittura una nomination alla peggior coppia, per Richard e Wynona,
al Razzle Awards 2000.

Nonostante le critiche negative, il film ha commosso molte generazioni di romantici che sicuramente lo tengono nel cuore, tra questi sicuramente il barman Mario Farulla, barmanager del ristorante Baccano di Roma, che ne ha tratto ispirazione per il suo cocktail.

Baurbon, robusto e maturo come Richard Gere, e ghiaccio, speziato e roseo come Wynona. Un cocktail dal sapore di autunno, malinconico come le note Jazz della colonna sonora della pellicola.

drink AUTUMN IN NEW YORK di Mario Farulla barmanager del Ristorante Baccano di Roma

Autumn in New York, infatti, è anche il nome di una celebre canzone scritta dal compositore Vernon Duke, russo naturalizzato Americano autore di diversi brani del repertorio Jazz.

La versione più famosa del pezzo è sicuramente, quella interpretata da Ella Fitzgerald e Louis Armstrong, utilizzata tra l’altro per il trailer, e come colonna sonora del film.

Lyrics

Autumn in New York, why does it seem so inviting?
Autumn in New York, it spells the thrill of first-nighting,
Glittering crowds and shimmering clouds in canyons of steel,
They’re making me feel I’m home.

 

It’s autumn in New York, that brings the promise of new love, 
Autumn in New York, is often mingled with pain,
Dreamers with empty hands, may sigh for exotic lands,
It’s autumn in New York,
It’s good to live it again.

 

Autumn in New York, the gleaming rooftops at sundown,
Autumn in New York, it lifts you up when you’re let down,
Jaded roués and gay divorces, who lunch at the Ritz,
Will tell you that it’s devine.

 

It’s autumn in New York, transforms the slums into Mayfair,
Autumn in New York, you’ll need no castle in Spain,
Lovers that bless the dark,
On benches in Central Park,
Greet autumn in New York,
It’s good to live it again.

 

LA RICETTA

INGREDIENTI:

60 ml bourbon Maker’s Mark
Ginger Ale
Ghiaccio fatto con tisana al Karkadè
Bicchiere: tumbler basso

PREPARAZIONE:
Versare direttamente nel bicchiere una porzione di bourbon Maker’s Mark su ghiaccio, e colmare con Ginger Ale. Per il ghiaccio al karkadè, preparare la tisana, aspettare che si freddi e mettere in surgelatore negli appositi stampi da ghiaccio. Una volta nel drink, man mano si scioglierà rilasciando note dolci e profumate di karkadè, cambiando il colore del drink in rosa pallido.

ISPIRAZIONE:
Autumn in New York racconta di Will Keane che si innamora, forse per la prima volta, della giovane e sensibile Charlotte, figlia di una sua vecchia fiamma. Il bourbon è scelto perchè maturo e robusto come Richard Gere, il ghiaccio è invece speziato e roseo come la giovane protagonista Wynona.

 

Il creautore

adminsimo

bevo caffè come se non ci fosse un domani!

Loading Facebook Comments ...