Come fare pubblicità video su Youtube

About the Author: Redazione ViviCreativo

Published On: 19 Gennaio 2015

Tempo stimato per la lettura: 2,3 minuti

I trend del 2014 e quelli del 2015 appena iniziato lo confermano: questo sarà l’anno della definitiva esplosione dei video e del mobile.
Per questo diventa sempre più importante per i brand riuscire a interagire con i propri utenti attraverso la creazione di contenuti video, possibilmente facilmente fruibile da mobile.
Una delle soluzioni migliori, oltre alle diverse aziende che offrono il servizio di distribuzione video a pagamento, è sicuramente la pubblicità su Youtube, il secondo più grande motore di ricerca al mondo con 18 milioni di utenti unici mensili in Italia.

Ma come è possibile fare pubblicità video su Youtube?

Ad oggi sono disponibili diversi formati di annunci pubblicitari e quelli maggiormente utilizzati e sponsorizzati su Youtube sono i seguenti:
mast-head personalizzato, sostanzialmente un banner fisso personalizzato nella home page di Youtube, che riproduce un annuncio sponsorizzato.
true view in search, molto simile agli annunci Adwords di Google, mostra l’annuncio sponsorizzato in alto e a destra dei naturali risultati di ricerca dei video;
true view in stream, video sponsorizzati che possono essere pubblicati prima, durante o dopo un video scelto dall’utente. A loro volta gli annunci true view in stream si suddividono in ignorabili e non ignorabili: i primi sono quei video che è possibile skippare dopo 5 secondi, la seconda tipologia sono quei video che bisogna guardare obbligatoriamente prima di vedere il video da noi selezionato.
Nel primo caso l’inserzionista pagherà il CPV (costo per view) solamente se il visitatore non skipperà il suo video, cioè se l’utente vedrà almeno 30 secondi o, in caso di video più breve, se lo vedrà fino alla fine. Un bravo marketeer dovrà quindi riuscire ad attirare l’attenzione del pubblico nei primi 5 secondi in modo da fargli continuare la visione o, comunque, dovrà essere in grado di comunicare il messaggio principale della campagna in questo breve lasso temporale.
Importante da ricordare: gli annunci non ignorabili non fanno aumentare il numero di visualizzazioni, quelli ignorabili faranno aumentare il numero di visualizzazioni solamente se l’utente sceglierà di non skippare il video dopo 5 secondi.

Per fare pubblicità video su Youtube è possibile utilizzare il programma Adwords di Google, entrando dalla pagina https://adwords.google.com/video .
Voi avete mai utilizzato la pubblicità video su Youtube? Che risultati avete ottenuto?

Articoli recenti

condividi su

Cupidity Love Story, il Cornetto Algida è eletto da Youtube miglior video dell'anno 2014
Nic Pizzolatto, sceneggiatore e umanista
SEOCHECKER TOOL ANALISI SEO

Related Posts

Come fare pubblicità video su Youtube

Published On: 19 Gennaio 2015

About the Author: Redazione ViviCreativo

Tempo stimato per la lettura: 6 minuti

I trend del 2014 e quelli del 2015 appena iniziato lo confermano: questo sarà l’anno della definitiva esplosione dei video e del mobile.
Per questo diventa sempre più importante per i brand riuscire a interagire con i propri utenti attraverso la creazione di contenuti video, possibilmente facilmente fruibile da mobile.
Una delle soluzioni migliori, oltre alle diverse aziende che offrono il servizio di distribuzione video a pagamento, è sicuramente la pubblicità su Youtube, il secondo più grande motore di ricerca al mondo con 18 milioni di utenti unici mensili in Italia.

Ma come è possibile fare pubblicità video su Youtube?

Ad oggi sono disponibili diversi formati di annunci pubblicitari e quelli maggiormente utilizzati e sponsorizzati su Youtube sono i seguenti:
mast-head personalizzato, sostanzialmente un banner fisso personalizzato nella home page di Youtube, che riproduce un annuncio sponsorizzato.
true view in search, molto simile agli annunci Adwords di Google, mostra l’annuncio sponsorizzato in alto e a destra dei naturali risultati di ricerca dei video;
true view in stream, video sponsorizzati che possono essere pubblicati prima, durante o dopo un video scelto dall’utente. A loro volta gli annunci true view in stream si suddividono in ignorabili e non ignorabili: i primi sono quei video che è possibile skippare dopo 5 secondi, la seconda tipologia sono quei video che bisogna guardare obbligatoriamente prima di vedere il video da noi selezionato.
Nel primo caso l’inserzionista pagherà il CPV (costo per view) solamente se il visitatore non skipperà il suo video, cioè se l’utente vedrà almeno 30 secondi o, in caso di video più breve, se lo vedrà fino alla fine. Un bravo marketeer dovrà quindi riuscire ad attirare l’attenzione del pubblico nei primi 5 secondi in modo da fargli continuare la visione o, comunque, dovrà essere in grado di comunicare il messaggio principale della campagna in questo breve lasso temporale.
Importante da ricordare: gli annunci non ignorabili non fanno aumentare il numero di visualizzazioni, quelli ignorabili faranno aumentare il numero di visualizzazioni solamente se l’utente sceglierà di non skippare il video dopo 5 secondi.

Per fare pubblicità video su Youtube è possibile utilizzare il programma Adwords di Google, entrando dalla pagina https://adwords.google.com/video .
Voi avete mai utilizzato la pubblicità video su Youtube? Che risultati avete ottenuto?

SEOCHECKER TOOL ANALISI SEO