Articoli

“Sinceramente” il primo disco della giovane cantautrice Ida Scarlato

Alessia
Scritto da Alessia

Si intitola “Sinceramente” il primo disco della giovane cantautrice Ida Scarlato, in uscita il 18 settembre 2020, prodotto dalla cantautrice Ida Scarlato e dal musicista Paolo Scarpino.

“Sinceramente” è il suo debutto discografico. Interamente scritto e composto dalla cantautrice, eccetto “La forma dell’amore”, scritto a quattro mani.
Formato da 8 tracce, possiamo definirlo un disco raffinato ed elegante, con una voce limpida, profonda…
Un mix di Pop, Musica D’Autore e Jazz, che ha lasciato spazio anche a una ricerca costante di contaminazioni, di sonorità, sound freschi e nuovi.
Da una parte abbiamo brani più soft, ballads, come “Per Ricordarci” , “Un Altro Finale”; dall’altra brani più ritmati, come “Tutti i Miei Giorni”, “L’ultima Canzone”, “Quello Che Siamo”.

Vede la preziosa collaborazione con un importante nome del panorama musicale Grazia Di Michele nel brano “La Forma dell’Amore”, scritto e composto dalle due cantautrici; e con un giovane talento Aldo Mazzei, dove hanno duettato insieme nel brano “Un Altro Finale”.

Il disco è suonato da tre validi musicisti: Giuseppe Santelli al pianoforte, Renzo Genovese al basso e Simone Ritacca alla batteria.
Hanno offerto il loro contributo anche il chitarrista Massimo Garritano, che ha suonato nel brano “La forma dell’amore”, dando ad essa un’identità, il sassofonista Jerry Popolo, che ha colorato elegantemente “Sinceramente (Tuami)” e “Tutti i miei giorni”, e Guido Scarlato, che ha impreziosito con la sua fisarmonica “Un altro finale” e “La forma dell’amore”.

È un disco che non ha filtri, sincero e fedele… la cantautrice si mette a nudo offrendo la sua visione della vita.

Eppure l’artista per raggiungere questa maturità ha dovuto lavorare su se stessa per trovare quella trasparenza di cui aveva bisogno nel tirare fuori le sue emozioni attraverso le canzoni che troviamo in questo disco. A volte ci sono contrasti, altre volte difficoltà, entusiasmo e spensieratezza perchè esprimere ciò che si sente non è facile.

Otto canzoni in tutto, dove la cantautrice Ida Scarlato ha voluto raccontare le sue verità, percorrere un viaggio ed ogni canzone è un momento vissuto, un periodo vissuto…
La cantautrice ha affermato “Credo che presentarsi al pubblico con le proprie parole sia un atto di coraggio, ed io ho impiegato un po’ di tempo nel farlo: la decisione è arrivata quando ho avvertito che fosse una necessità, il mio modo di comunicare, agli altri ma innanzitutto a me stessa”.

“Sinceramente (Tuami)” è il singolo che presenta il disco, e vuole prendersi cura di quelle persone che si sentono straniere in questa società, che detta canoni e distribuisce gli stessi vestiti, indistintamente, a chiunque.
“Tutti i Miei Giorni” è la prima impronta del suo disegno musicale che ha dato la spinta a scrivere tutto il resto del disco, è accompagnata anche da un videoclip.
“Quello Che Siamo” ci trasporta nella sua positività nel descrivere l’amore in modo spensierato, ed è davvero contagiosa.
Storia D’Estate” ci accompagna con il suono del pianoforte, che regge un brano malinconico e dolce allo stesso tempo. E’ un racconto di ricordi estivi, e quegli incontri che durano il tempo di un estate, ma che si ricordano con piacere e nostalgia.
“La Forma Dell’Amore” elenca i vari modi in cui può essere concepita l’amore dal punto di vista femminile… di due donne forti e amanti dell’arte… e con una grande personalità artistica.
“Per Ricordarci” è una dedica a suo padre. Il rapporto tra padre e figlia è complicato, ma sorretto da un amore infinito… sconfinato.. smisurato.
“Un Altro Finale” , il duetto tra Ida Scarlato e Aldo Mazzei, emula un dialogo tra una persona e il ricordo di un’altra; la canzone, accompagnata da un videoclip pubblicato lo scorso febbraio, è una dedica speciale al nonno della cantautrice: forse questa storia avrebbe meritato un finale diverso.
“L’Ultima Canzone” è ironica, è frizzante. Racconta di una donna che prende consapevolezza che anche dopo una rottura, si ricomincia per qualcosa di più grande e desiderato. Una donna pronta al cambiamento nella sua vita sentimentale, e pronta all’amore più grande della sua vita.

BIO Ida Scarlato

Ida Scarlato è una giovane cantautrice, nata nel 1995 a Rende (CS). Studia Canto Jazz presso il Conservatorio di Musica di Cosenza e ha arricchito la sua formazione partecipando alle masterclass di rinomati artisti, quali Grazia Di Michele, Giuseppe Anastasi, Bungaro e altri. Ha partecipato a diversi concorsi di canto, alcuni dei quali presieduti da Antonio Vandoni, Bungaro, Giò Di Tonno, Franco Fasano, classificandosi ai primi posti. Nel 2013 ha pubblicato il suo primo romanzo dal titolo “Un nuovo sintomo” e nel 2017 interpreta la canzone “Sai che c’è”, di cui ne è autrice sia del testo che della musica, contenuta all’interno del cd Promesse, nato da un’idea della cantautrice Grazia Di Michele e pubblicato dalla NAR International. Nel 2019 ha pubblicato il singolo “Tutti i miei giorni” e nello stesso anno fa le aperture dei concerti di Bungaro (“Teatro Golden”, Roma), di Willie Peyote e di Manuel Agnelli. È una delle sei finaliste del “Mia Martini Festival 2019”, con giuria presieduta da Olivia Bertè e Serena Rossi, e nel dicembre dello stesso anno è ospite del Barone Rosso di Red Ronnie per presentare le sue canzoni. Nel febbraio del 2020 pubblica un brano tutto cantautorale dal titolo “Un altro finale” e vince il contest “Cantica 4zero3 in love” organizzato dalla radio 4zero3; nello stesso anno, la sua testimonianza viene inserita nell’antologia “Racconti ai tempi del Coronavirus” pubblicata dalla BookSprint Edizioni, che la ripresenta in veste di scrittrice. Torna sul palco come ospite del Roccella Jazz Festical 2020 per l’apertura del concerto delle Cantautrici (Mariella Nava, Rossan Casale e Grazia Di Michele). Le sue influenze musicali sono legate al cantautorato di Luigi Tenco, Ivano Fossati, Fabio Concato, Lucio Dalla, al jazz di Bill Evans, Chet Baker e Miles Davis, ed è affascinata dai suoni più elettronici. Il suo primo disco si intitola “Sinceramente”.

Il creautore

Alessia

Alessia

Veneta di nascita (ma vivo a Roma da 10 anni), sono appassionata, abbastanza in questo ordine, di: Steve Jobs, tutto Beatles, Al Pacino, Emma Stone e, da poco, anche di Bruno Mars. Naturalmente amo da morire scrivere, e osservare. Sono curiosa dei nuovi linguaggi contemporanei, in tutte le verie forme.

Loading Facebook Comments ...