Articoli

1995, indimenticabile Charlize Theron nello spot Martini firmato McCann Erickson

Alessia
Scritto da Alessia

Era il 1995 e dello spot Martini Bianco se ne parlò molto, non fosse altro che per la bellissima modella, bionda alta e sensuale (al secolo Charlize Theron, di lì a qualche anno premiata per la sua interpretazione per “Monster” con l’Oscar e che proprio ieri è sbarcata sulla Croisette per il Festival di Cannes 2015) che viene sedotta dal bel tenebroso di turno, completo scuro e occhiali da sole, in puro stile James Bond. Una pubblicità che ha fatto storia per il concept, ma soprattutto per il finale a sorpresa. La storia è piuttosto semplice: il giovanotto si avvicina a un tavolino al quale è seduto un uomo anziano, sicuramente ricco, che ricorda il miliardario Onassis, in compagnia di una splendida donna. Il nostro uomo, in piedi sul motoscafo, osserva la sua preda con un binocolo, mentre attracca (sempre in piedi) sul motoscafo.

Dopo un intenso gioco di sguardi, e dopo che il giovane ha bevuto il Martini bianco in compagnia della coppia, si passa il pollice sulle labbra in risposta al precedente gesto di lei, si alza e se ne va. lei si morde le labbra, forse delusa. Dopo qualche passo, lui si gira e ripete il gesto del pollice sensualmente passato sulle labbra. Lei raccoglie l’invito e si alza per raggiungerlo. Ma la sua gonna s’impiglia nella sedia… e si accorcia sempre di più.

Nel corso degli anni Martini ha costruito un valore di marca sempre riconoscibile, caratterizzato da concetti come dinamismo, bellezza, sensualità soft, allegria, solarità.
Martini si è caratterizzata particolarmente con il suo Martini Bianco, prodotto di punta e ha scelto sempre luoghi da sogno. Lo spot, prodotto dall’agenzia pubblicitaria internazionale McCann Erickson, è stato il primo di una serie di spot programmati per la tv e oggetto di studio in Italia e all’estero. Il sottofondo musicale dello spot è il brano La bella vita Martini composto da Pete Nashell. Anche la scelta riguardante i codici cromatici del bianco e nero, il trucco e l’abbigliamento dei protagonisti rievocano un’atmosfera retrò, proiettando lo spettatore nel dorato mondo anni ‘60, fatto di mondanità ed evasione.

 

Il creautore

Alessia

Alessia

Veneta di nascita (ma vivo a Roma da 10 anni), sono appassionata, abbastanza in questo ordine, di: Steve Jobs, tutto Beatles, Al Pacino, Emma Stone e, da poco, anche di Bruno Mars. Naturalmente amo da morire scrivere, e osservare. Sono curiosa dei nuovi linguaggi contemporanei, in tutte le verie forme.

Loading Facebook Comments ...