Il blocco di Flash di Firefox accelera la diffusione di HTML 5

About the Author: Redazione ViviCreativo

Published On: 16 Luglio 2015

Tempo stimato per la lettura: 2,4 minuti

Era nell’aria già da tempo (Chrome aveva annunciato il blocco di Flash a settembre), ma le falle rilevate dopo l’attacco hacker ad Hacking Team hanno accelerato il processo: due dei più grandi browser, Mozilla Firefox e Google Chrome, hanno infatti annunciato il blocco delle esecuzioni di Flash, il famosissimo software grafico realizzato da Adobe.

L’annuncio del blocco preventivo dello script in flash è stato dato  il 14 da Mark Schmidt, Head of Firefox support di Mozilla.

Lo stesso Mark Schmidt, ritwittando un tweet di Firefox, ha però annunciato ieri che la nuova versione di Flash per Windows e Max ha risolto i problemi di sicurezza della precedente, quindi è nuovamente abilitata di default sul browser.

A prescindere dalla sicurezza (tratto fondamentale naturalmente), in numerosi si sono scagliati contro Flash: da Steve Jobs che non ha mai voluto l’installazione del programma di default sui dispositivi Apple alle recenti dichiarazioni di Alex Stamos, nuovo responsabile sicurezza di Facebook, che ha chiesto ai vertici Adobe di indicare una data precisa di ritiro del programma, dando la scossa definitiva all’utilizzo da parte di tutti di HTML5.

È proprio sull’utilizzo di HTML5 rispetto a FLASH che si gioca una delle partite più grandi e avvincenti della rete: l’utilizzo del nuovo formato HTML5 (già usato da numerosi inserzionisti per la verità), può rivoluzionare l’intero sistema dell’advertising online.

Infatti, nonostante sia già possibile usare questo “nuovo” formato, facilmente adattabile a qualsiasi dispositivo, che garantisce una user experience all’altezza dei desideri dell’utente a prescindere dal fatto che esso navighi da mobile, desktop o tablet, numerosi inserzionisti ed editori continuano a creare ed ospitare campagne  con rich media create con Flash.

Per chi vuole ottenere una più ampia copertura del proprio target, il consiglio è quindi quello di iniziare a utilizzare il prima possibile i formati di annunci realizzati con HTML5, considerato che ormai tutti i browser, a parte le versioni precedenti di Internet Explorer 9, sono perfettamente compatibili con questo formato.

Articoli recenti

condividi su

Maurizio Costanzo commenta Cose su VivicreativoMaurizio Costanzo commenta cose: intervista a Leonardo Bocci, autore della pagina facebook del momento
Westwood Show - Peppe LoreficeIntervista a Peppe Lorefice, assistant di Vivienne Westwood
SEOCHECKER TOOL ANALISI SEO

Related Posts

Il blocco di Flash di Firefox accelera la diffusione di HTML 5

Published On: 16 Luglio 2015

About the Author: Redazione ViviCreativo

Tempo stimato per la lettura: 6 minuti

Era nell’aria già da tempo (Chrome aveva annunciato il blocco di Flash a settembre), ma le falle rilevate dopo l’attacco hacker ad Hacking Team hanno accelerato il processo: due dei più grandi browser, Mozilla Firefox e Google Chrome, hanno infatti annunciato il blocco delle esecuzioni di Flash, il famosissimo software grafico realizzato da Adobe.

L’annuncio del blocco preventivo dello script in flash è stato dato  il 14 da Mark Schmidt, Head of Firefox support di Mozilla.

Lo stesso Mark Schmidt, ritwittando un tweet di Firefox, ha però annunciato ieri che la nuova versione di Flash per Windows e Max ha risolto i problemi di sicurezza della precedente, quindi è nuovamente abilitata di default sul browser.

A prescindere dalla sicurezza (tratto fondamentale naturalmente), in numerosi si sono scagliati contro Flash: da Steve Jobs che non ha mai voluto l’installazione del programma di default sui dispositivi Apple alle recenti dichiarazioni di Alex Stamos, nuovo responsabile sicurezza di Facebook, che ha chiesto ai vertici Adobe di indicare una data precisa di ritiro del programma, dando la scossa definitiva all’utilizzo da parte di tutti di HTML5.

È proprio sull’utilizzo di HTML5 rispetto a FLASH che si gioca una delle partite più grandi e avvincenti della rete: l’utilizzo del nuovo formato HTML5 (già usato da numerosi inserzionisti per la verità), può rivoluzionare l’intero sistema dell’advertising online.

Infatti, nonostante sia già possibile usare questo “nuovo” formato, facilmente adattabile a qualsiasi dispositivo, che garantisce una user experience all’altezza dei desideri dell’utente a prescindere dal fatto che esso navighi da mobile, desktop o tablet, numerosi inserzionisti ed editori continuano a creare ed ospitare campagne  con rich media create con Flash.

Per chi vuole ottenere una più ampia copertura del proprio target, il consiglio è quindi quello di iniziare a utilizzare il prima possibile i formati di annunci realizzati con HTML5, considerato che ormai tutti i browser, a parte le versioni precedenti di Internet Explorer 9, sono perfettamente compatibili con questo formato.

SEOCHECKER TOOL ANALISI SEO