Ro_map: l’arte digitale approda a Roma

About the Author: Redazione ViviCreativo

Published On: 1 Settembre 2015

Tempo stimato per la lettura: 1,6 minuti

Con Ro_map Roma torna ad essere Capitale della cultura, della sperimentazione, dell’arte.

Dopo i grandi successi dei Fori di Augusto e di Cesare (due spettacoli da non perdere), dove magnifici filmati sui fori e la voce suadente di Piero Angelo riportano gli spettatori ai tempi dell’antica Roma, un altro grande appuntamento ci sarà questa settimana per tutti gli appassionati di arte digitale: Ro_map.

Ma cosa è effettivamente Ro_map? Come riporta il sito ufficiale, Ro_map trasforma il cuore di Roma in un museo a cielo aperto, esplorando le più innovative frontiere dell’arte digitale applicate alle architetture e agli spazi urbani.

Gli appuntamenti da non perdere sono due: 9 e 10 settembre Circo Massimo, 11 e 12 settembre Piazza Navona.

Nelle serate del Circo Massimo sarà protagonista il collettivo francese Coin che riempiranno l’area di 3000 metri quadri con 256 sfere luminose, dando vita allo spettacolo Globoscope: ogni sfera luminosa diventerà una sorta di pixel, che connessa alle altre tramite suoni e luci offriranno agli spettatori uno spettacolo inedito e, siamo sicuri, da ricordare.

Ro_map l’11 e il 12 settembre si sposterà invece in Piazza Navona, dove la facciata della Chiesa di Nostra Signora del Sacro Cuore sarà lo sfondo dello spettacolo di mapping-stereoscopico. La performance, realizzata dal collettivo artistico degli Apparati Effimeri, sarà fruibile grazie alla distribuzione gratuita di occhiali 3d.

Finalmente Roma, torna luogo di sperimentazione artistica e siamo sicuri riuscirà a recuperare il gap con altre grandi città europee che già offrono spettacoli simili, come nel caso della Fontana Magica di Barcellona.

Articoli recenti

condividi su

Giulia EremitaGiulia Eremita, marketing manager di trivago.it fa il punto sul turismo 2.0 e 3.0
Instagram DirectDirect Instagram: il nuovo whatsapp visivo
SEOCHECKER TOOL ANALISI SEO

Related Posts

Ro_map: l’arte digitale approda a Roma

Published On: 1 Settembre 2015

About the Author: Redazione ViviCreativo

Tempo stimato per la lettura: 4 minuti

Con Ro_map Roma torna ad essere Capitale della cultura, della sperimentazione, dell’arte.

Dopo i grandi successi dei Fori di Augusto e di Cesare (due spettacoli da non perdere), dove magnifici filmati sui fori e la voce suadente di Piero Angelo riportano gli spettatori ai tempi dell’antica Roma, un altro grande appuntamento ci sarà questa settimana per tutti gli appassionati di arte digitale: Ro_map.

Ma cosa è effettivamente Ro_map? Come riporta il sito ufficiale, Ro_map trasforma il cuore di Roma in un museo a cielo aperto, esplorando le più innovative frontiere dell’arte digitale applicate alle architetture e agli spazi urbani.

Gli appuntamenti da non perdere sono due: 9 e 10 settembre Circo Massimo, 11 e 12 settembre Piazza Navona.

Nelle serate del Circo Massimo sarà protagonista il collettivo francese Coin che riempiranno l’area di 3000 metri quadri con 256 sfere luminose, dando vita allo spettacolo Globoscope: ogni sfera luminosa diventerà una sorta di pixel, che connessa alle altre tramite suoni e luci offriranno agli spettatori uno spettacolo inedito e, siamo sicuri, da ricordare.

Ro_map l’11 e il 12 settembre si sposterà invece in Piazza Navona, dove la facciata della Chiesa di Nostra Signora del Sacro Cuore sarà lo sfondo dello spettacolo di mapping-stereoscopico. La performance, realizzata dal collettivo artistico degli Apparati Effimeri, sarà fruibile grazie alla distribuzione gratuita di occhiali 3d.

Finalmente Roma, torna luogo di sperimentazione artistica e siamo sicuri riuscirà a recuperare il gap con altre grandi città europee che già offrono spettacoli simili, come nel caso della Fontana Magica di Barcellona.

SEOCHECKER TOOL ANALISI SEO