Articoli

Paris Gallery Weekend 2022

Cristina Biordi
Scritto da Cristina Biordi

In primavera, con l’arrivo delle belle giornate, le gallerie della Ville Lumiére spalancano le porte e invitano a entrare per scoprire o ritrovare i “loro” artisti. È la Paris Gallery Weekend ! Un invito a condividere l’arte moderna e contemporanea lungo dei percorsi che collegano alcune delle gallerie più prestigiose della capitale francese.

Alla 9a edizione del Paris Gallery Weekend, che si svolge dal 19 a 22 maggio 2022, partecipano 103 gallerie di Parigi e dintorni. La manifestazione, nata nel 2014, si è affermata come uno dei principali momenti d’incontro per gallerie, collezionisti e amanti dell’arte.

Una manifestazioni per tutti

Il Paris Gallery Weekend offre anche quest’anno un gran numero di esposizioni individuali e collettive, vernissage, percorsi geografici o tematici. Nonché diversi incontri con artisti e professionisti del settore, con i principali attori della creazione di ieri e di oggi. Per quattro giorni, il pubblico è invitato a percorrere i sette intinerari ideati per quest’edizione: Belleville, Marais, Matignon, Saint-Germain des-Prés, Romainville e Pantin.

Parigi si conferma così una città leader per l’arte e la cultura fruibile gratuitamente. Un’offerta impareggiabile grazie alla grande diversità degli artisti proposti – alcuni presenti nelle più importati istituzioni mondiali –  e al dinamismo dei galleristi stessi. Il Paris Gallery Weekend 2022 ancora una volta evidenzia questa formidabile rete di attori e luoghi che quotidianamente difendono gli artisti e offrono mostre a ingresso libero durante tutto l’anno.

Jaume Plensa © FotoGasull, Courtesy Galerie Lelong & Co.
Un dinamismo rinnovato post pandemia

Dal 2021, il CPGA – Comité Professionnel des Galeries d’Art – ha preso il posto dell’associazione Choices nell’organizzazione del Paris Gallery Weekend. L’evento richiama la centralità delle gallerie e le problematiche attualmente presenti mentre il mercato parigino afferma un rinnovato dinamismo.

In quest’ultimo biennanio, nonostante l’emergenza sanitaria da Covid-19, una decina di gallerie internazionali si sono stabilite a Parigi, tra cui diverse anglosassoni e americane. La Ville Lumière ritorna a essere “the place to be”.

Una vetrina importante per gli artisti italiani

Gli artisti italiani sono ben presenti in quest’edizione del Paris Gallery Weekend comeValerio Adami alla galleria Templon, Rosanna Casano alla Pigment Gallery, Davide Sgambaro alla Galerie Alberta Pane, Luigi Mainolfi e Michael Fliri alla Galerie Italienne, Carol Rama in un’esposizione curata dar Mark Godfrey per LGDR, Vincenzo Agnetti e Paolo Scheggi presso la galleria Tornabuoni Art.

Luigi Mainolfi, Dune tornado oasi, 2012
Eventi dal vivo e sui social

Inoltre, due eventi festivi punteggieranno il weekend durante i quattro giorni della manifestazione: un aperitivo-visita alla mostra presso la Fondation d’entreprise Pernod Ricard, venerdì 20 maggio dalle ore 19, e un brunch alla Fondation d’entreprise Fiminco domenica 22 maggio.

Paris Gallery Weekend è anche sui social. Su Instagram i video transmessi diventano un ponte diretto con il pubblico per incoraggiarlo ulteriormente a incontrare gli attori dell’arte negli spazi delle gallerie e discutere con loro. In ogni galleria si tengono vernissage, performance e altri appuntantamenti conviviali per discutere, approfondire le conoscenze prima di eventualmente acquisire un’opera.

La ricchezza culturale di Parigi

L’unione fa la forza. Paris Gallery Weekend anche quest’anno si avvale del supporto istituzionale di molti attori della scena parigina. La prova degli stretti legami tra pubblico e privato, e tra gallerie e programma culturale della città. Per l’attuale edizione, Paris Gallery Weekend collabora con il Centro culturale canadese, il Centre Pompidou, la Fondation d’entreprise Fiminco, il Plateau-Frac Ile-de France, Lafayette Anticipation, la Fondation d’entreprise Pernod Ricard, il Petit Palais e i Magasins Généraux.

Questa proposta permette agli ospiti, soprattutto stranieri, di godere della ricchezza e della diversità della programmazione. La manifestazione ha inoltre lo scopo d’attirare nuovi collezionisti, anche stranieri. Per loro è stato creato un programma VIP che prevede una serie di appuntamenti e incontri speciali. Ma la vocazione principale del Paris Gallery Weekend è, e resta, quella di promuovere gli artisti in condizioni ottimali per presentare il loro lavoro, a ogni tipo di pubblico all’insegna dell’amore per l’arte.

Foto d’apertura: Vista dell’esposizione Bonnes Nouvelles alla Galleria Continua di Parigi.
© Oak Taylor-Smith, courtesy GALLERIA CONTINUA

Il creautore

Cristina Biordi

Cristina Biordi

Loading Facebook Comments ...