Articoli

“Vittorio Gassman, Il centenario”. La mostra dedicata al grande protagonista del ‘900

mostra vittorio gassman
Alessia
Scritto da Alessia

Nello spazio AuditoriumGarage del Parco della Musica prosegue fino al 29 giugno la mostra Vittorio Gassman. Il centenario rende omaggio al grande attore a cento anni dalla sua nascita. L’esposizione, a cura di Alessandro Nicosia, Diletta d’Andrea Gassmann e Alessandro Gassmann, si articola in quattro sezioni (Teatro, Cinema, Televisione, Poesia e Scrittura) e presenta molti materiali provenienti dall’Archivio Storico Luce, dal Centro Sperimentale di Cinematografia, da prestiti istituzionali e privati dell’Accademia Nazionale d’arte drammatica Silvio d’Amico e dell’Archivio Centrale dello Stato.

Mille metri quadri e 4 sezioni per uno dei più grandi protagonisti del Novecento.

Un omaggio ad un gigante del secolo scorso, campione di talento e di carisma. Istrionico e versatile ha avuto una carriera eclettica che ha spaziato tra cinema, teatro, tv e poesia. E sono queste le quattro sezioni in cui si suddivide l’esposizione. Il teatro viene raccontato a partire dai suoi inizi nei teatri milanesi, il lavoro prestigioso nella compagnia di Luchino Visconti. In questa sezione è possibile vedere il suo baule di scena da cui escono metaforicamente materiali ricchissimi, vari e inediti.

La narrazione dedicata al cinema passa attraverso i tre grandi registi con cui ha lavorato maggiormente, Scola, Monicelli, Risi. E poi gli anni del successo ottenuto nel cinema quando, insieme ad Alberto Sordi, Nino Manfredi, Ugo Tognazzi è diventato uno dei mostri sacri della risata.

Seguono la sezione dedicata alla carriera cinematografica, quella dello spettacolo con le apparizioni in TV e sulla poesia, dove si può ascoltare Gassman recitare diversi componimenti.

La grande sorpresa è nella parte del cinema, nell’angolo dove si racconta il capolavoro di Dino Risi, che quest’anno compie 60 anni, Il sorpasso. Qui ci ritrova davanti all’iconica Lancia Aurelia B24S, di cui si potrà sentire l’indimenticabile suono del clacsono. Alle sue spalle scorrono le immagini del film. In tutte le sezioni si scorgono materiali privati inediti e testimonianze professionali, immagini e materiali audiovisivi di prima pano, curiosità e oggetti personali al fine di raccontare sì l’immensa carriera artistica ma anche la storia di un uomo che inseguì l’eccellenza in tutti i campi, compreso lo sport.

Carriera, famiglia, donne, figli, utopie, premi, trionfi, crisi vengono raccontate con minuzia di dettagli.

“Romano di adozione, al punto tale da conquistarsi una doppia targa stradale nelle vie della capitale, ha vissuto la sua vita da vero protagonista della scena. Sono particolarmente felice di celebrare il centenario della sua nascita, con una grande mostra monografica, per ricordare a Roma il percorso umano e artistico di un uomo di cultura e di spettacolo, attraverso materiali privati e inediti” sono le parole del sindaco Gualtieri.

La mostra è promossa da Eredi Gassman e Fondazione Musica per Roma, con Roma Capitale, Regione Lazio, Comune di Genova e Palazzo Ducale, sostenuta da Istituto Luce Cinecittà, Centro Sperimentale di Cinematografia, con RAI, Zètema Progetto Cultura, Terna. Si ringraziano Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”, SIAE Società Italiana degli Autori e degli Editori; catalogo Skira Editore, sponsor Tecnico BIG Broker Insurance Group – Ciaccio Arte.

Il creautore

Alessia

Alessia

Veneta di nascita (ma vivo a Roma da 10 anni), sono appassionata, abbastanza in questo ordine, di: Steve Jobs, tutto Beatles, Al Pacino, Emma Stone e, da poco, anche di Bruno Mars. Naturalmente amo da morire scrivere, e osservare. Sono curiosa dei nuovi linguaggi contemporanei, in tutte le verie forme.

Loading Facebook Comments ...