Articoli

Paris Photo 2021

Cristina Biordi
Scritto da Cristina Biordi

Paris Photo torna per una nuova edizione, dall’11 al 14 novembre 2021 nella capitale francese. La 24° edizione della prestigiosa fiera si svolge in una nuova location: il Grand Palais Ephémère. Situato quasi ai piedi della Torre Eiffel, questo spazio di 10.000 metri quadrati ospita 147 gallerie internazionali provenienti da 28 paesi diversi e 30 editori. Tra gli espositori: commercianti di libri d’arte, editori specializzati e artisti contemporanei.

Paris Photo è una quattro giorni dedicata alla fotografia, quattro giorni di incontri tra il grande pubblico e i professionisti delle più grandi gallerie francesi e internazionali per vivere a pieno la passione per quest’arte. Il programma di questa edizione 2021 propone una selezione di nuove mostre, premi, conferenze ed eventi speciali per esplorare la lunga storia della fotografia.

Tre settori per conoscere la fotografia

All’interno di questo spazio espositivo effimero, si possono ammirare e acquistare le opere di grandi artisti, opere storiche e contemporanee ed edizioni rare e limitate, partecipare a tour commentati per approfondire la conoscenza della fotografia e scoprire i talenti emergenti.

La fiera è divisa in tre settori. I settori “Principale” e “Curiosa” riuniscono quasi 150 gallerie provenienti da tutto il mondo, tra cui 17 mostre monografiche e otto mostre collettive. Il settore “Editoria e librai” ospita 30 case editrici provenienti da nove paesi diversi.

Curiosa e le opere sperimentali

Curiosa 2021 presenta il lavoro di ventuno fotografi provenienti da diciassette paesi diversi. Ambasciatori delle pratiche contemporanee emergenti in tutto il mondo, questi artisti sono rappresentati da gallerie di tutto il mondo. Testimoniano l’avvento di una generazione interconnessa, che usa le nuove tecnologie, sviluppando delle interconnessioni con una relativa libertà di movimento. Tra le questioni maggiori affrontate dagli artisti i cambiamenti climatici e le sue conseguenze.

La mostra, tenendo conto della diversità degli artisti, le loro esperienze e le aree d’interesse, affronta i quattro temi predominanti della fotografia contemporanea: la nuova pratica documentaria, gli approcci sperimentali alla fotografia, il diario fotografico e la fotografia concettuale.

Più visibilità alle donne

Anche quest’anno Paris Photo mostra il suo impegno nel promuovere le fotografe attraverso diversi percorsi, come “Corpus”, che comprende sette artiste che si occupano del corpo e dell’identità.

Infatti, per il quarto anno Paris Photo rinnova il suo impegno a favore delle donne fotografe con Elles x Paris Photo. In collaborazione con il Ministero della Cultura e Kering | Women in Motion, questo programma mira a promuovere la visibilità sul contributo alla storia della fotografia delle donne, a lungo trascurate.

Aprire le porte del mercato ai giovani talenti

Paris Photo, Fondazione Picto e SNCF Gares & Connexions per il quinto anno insieme per promuovere i nuovi talenti provenienti dalle scuole di fotografia e d’arte visuali europee. I quattro studenti selezionati quest’anno sono: Mina Boromand, Emile Gostelie, Francesca Hummler ed Emil Lombardo. I loro progetti sono presenti in fiera e anche esposti alla Gare du Nord, fino al 15 dicembre.

La fiera fuori le mura e online

Oltre al Grand Palais Ephémère è possibile scoprire un altro percorso attraverso la Ville Lumière nell’ambito del programma “A Parigi durante Paris Photo”.

Infine, quest’anno, grazie alla nuova tecnologia Online Viewing Room (OVR), una piattaforma virtuale accompagnerà il festival e darà maggiore visibilità agli artisti anche dopo la fine dell’evento. Potranno presentare le proprie opere, ma anche venderle ad acquirenti e collezionisti, direttamente online fino al 17 novembre 2021.

Il creautore

Cristina Biordi

Cristina Biordi

Loading Facebook Comments ...