Stromae

About the Author: Redazione Vivicreativo

Published On: 1 Febbraio 2017

Tempo stimato per la lettura: 1,9 minuti

(Etterbeek 12 marzo 1985)

“Ho pensato a cosa mi potesse corrispondere di più e mi è venuto in mente il professore. La parola Maestro è un retaggio dei miei studi di musica classica, c’è più gioco che presunzione. Nei miei inconsueti video-tutorial faccio e voglio insegnare a fare musica con poche cose, per esempio con un piccolo computer”.

Paul Van Haver, in arte Stromae, è un giovane cantante belga che accosta l’hip hop alla musica house contaminata da ritmi elettronici e suoni afrobeat.

Sin dalla giovane età, a dodici anni, Paul Van Haver si interessa al mondo della musica e si iscrive all’Accademia musicale di Jette e a 15 anni sceglie il suo primo preudonimo: Opmaestro per cominciare la sua carriera nel mondo rap. In seguito cambierà il suo nome d’arte in Stromae, che significa “maestro” in gergo verlan.

A diciotto anni forma insieme al rapper  J.E.D.I. , il gruppo Suspicion con cui ha composto il brano Faut k’t’arrete.

Nel 2005, diventato ormai cantante solista,  pubblica il noto singolo Alors on danse per l’etichetta discografica Mercury, il brano risquote un successo incredibile e svetta le classifiche in Austria, Francia e Germania e in seguito anche in Italia.

Con l’uscita dell’album Racine Carrée nel 2013 raggiunge l’apice del suo successo fin ora soprattutto con i singoli estratti Papaoutai, Formidable e Tous les mêmes.

In questo album raggiunge anche una consistente maturità artistica, affrontando temi come la fede, la malattia, i problemi di coppia, i social networks e denunciando problemi attuali come il razzismo, il sessismo e l’omofobia.

“Mi sento un trait d’union tra la musica anni ’90, l’hip hop e la canzone. Ho battezzato il mio genere Nouvelle chanson, da New Beat e da Chanson e anche dal rap. Quello che faccio è mescolarli con gli strumenti tecnici dell’elettronica”.

 

10

Articoli recenti

condividi su

Biografia Mauro PallottaPallotta Mauro (aka Mau Pal)
Biografia Pietro da CortonaPietro da Cortona

Related Posts

Leave A Comment

Stromae

Published On: 1 Febbraio 2017

About the Author: Redazione Vivicreativo

Tempo stimato per la lettura: 5 minuti

(Etterbeek 12 marzo 1985)

“Ho pensato a cosa mi potesse corrispondere di più e mi è venuto in mente il professore. La parola Maestro è un retaggio dei miei studi di musica classica, c’è più gioco che presunzione. Nei miei inconsueti video-tutorial faccio e voglio insegnare a fare musica con poche cose, per esempio con un piccolo computer”.

Paul Van Haver, in arte Stromae, è un giovane cantante belga che accosta l’hip hop alla musica house contaminata da ritmi elettronici e suoni afrobeat.

Sin dalla giovane età, a dodici anni, Paul Van Haver si interessa al mondo della musica e si iscrive all’Accademia musicale di Jette e a 15 anni sceglie il suo primo preudonimo: Opmaestro per cominciare la sua carriera nel mondo rap. In seguito cambierà il suo nome d’arte in Stromae, che significa “maestro” in gergo verlan.

A diciotto anni forma insieme al rapper  J.E.D.I. , il gruppo Suspicion con cui ha composto il brano Faut k’t’arrete.

Nel 2005, diventato ormai cantante solista,  pubblica il noto singolo Alors on danse per l’etichetta discografica Mercury, il brano risquote un successo incredibile e svetta le classifiche in Austria, Francia e Germania e in seguito anche in Italia.

Con l’uscita dell’album Racine Carrée nel 2013 raggiunge l’apice del suo successo fin ora soprattutto con i singoli estratti Papaoutai, Formidable e Tous les mêmes.

In questo album raggiunge anche una consistente maturità artistica, affrontando temi come la fede, la malattia, i problemi di coppia, i social networks e denunciando problemi attuali come il razzismo, il sessismo e l’omofobia.

“Mi sento un trait d’union tra la musica anni ’90, l’hip hop e la canzone. Ho battezzato il mio genere Nouvelle chanson, da New Beat e da Chanson e anche dal rap. Quello che faccio è mescolarli con gli strumenti tecnici dell’elettronica”.

 

10